Un museo di Carattere

Una lettera ha salvato l'arte tipografica

Negli anni novanta, con l'arrivo del digitale nella stampa, il tipografo Silvio Antiga capisce che una rivoluzione tecnologica era ormai in atto che di lì a poco il materiale tipografico utilizzato da secoli sarebbe andato perso: caratteri, macchine da stampa, presse.
Il desiderio di conservare e valorizzare quel materiale prezioso lo spinse a scrivere una lettera a tutti i tipografi italiani nella quale si offriva di raccogliere il loro materiale nel caso in cui avessero dovuto interrompere l’attività. Nasce così nel 2002, un museo unico e importantissimo, punto di riferimento di un passato che è ancora capace di produrre creatività e che non cessa di arricchirsi di nuove donazioni.

Nel cuore della stampa

Tipoteca è l’unico museo della stampa e del design tipografico presente in Italia – a Cornuda, in provincia di Treviso – capace di attirare ogni anno più  di 10.000 visitatori da tutta Europa. Ma non solo: è anche biblioteca, stamperia, galleria e auditorium in uno spazio suddiviso in tre edifici principali. La chiesa di Santa Teresa è sede del Museo e la foresteria dell’ex Canapificio custodisce l’imponente Collezione. Un terzo edificio trasparente ospita la Fondazione e comprende anche un auditorium per eventi e spettacoli e un ristorante.

Da Gutemberg a Marinetti

Tipoteca vanta la più grande raccolta di caratteri di stampa italiani risalenti al periodo che va dall’invenzione della stampa a caratteri mobili, introdotta dal tedesco Johannes Gutenberg nel ‘400, fino al ‘900, all’epoca Futurista. Oltre 10.000 sono i pezzi non completamente catalogati. Ben 130 sono gli strumenti del tipografo perfettamente conservati e restaurati presenti nel Museo: dai torchi a mano in ghisa, calcografici e litografici; alle diverse tipologie di fonditrici, alle titolatrici, alle platine manuali, a pedale, o motorizzate; alle presse piano-cilindriche di vario formato.
Una vera chicca per gli amanti della scrittura, gli appassionati di arte, di grafica e di vintage, perché Tipoteca rappresenta per il visitatore non soltanto un percorso espositivo storico-didattico, ma, anche, un’ esperienza sensoriale. L’unicità  di questo Museo sta infatti nella possibilità di toccare con mano ogni sorta di “reperto” in mostra, come i caratteri, le matrici, i punzoni, le macchine.

Un’officina creativa

La Tipoteca è infatti un ‘Museo del Fare’ che permette di conoscere l’arte della stampa, attraverso dei laboratori aperti ai privati e alle aziende, alle università e alle scuole, e di realizzare i propri progetti.

 

Visita il sito di Tipoteca

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Resta sempre aggiornato, iscriviti a Mailidea!

Mailidea! è la newsletter che non ti intasa la posta e ti racconta tutte le novità sul mondo del packaging, della tecnologia, dell'editoria e dei nuovi materiali. Così, se ti sei perso qualche notizia la puoi comodamente leggere in posta.
Mailidea! viene spedita solo quando serve e comunque mai più di una volta ogni venti giorni.

 

Allora, cosa aspetti? Per iscriversi basta un click

Contattaci
Invia un messaggio:
contatto@quotidea.com
Invia un articolo:
redazione@quotidea.com
Indirizzo:
Good Idea srl
Via Aosta, 4 - 20155
Milano (MI)
Scrivici adesso!

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante. Ti risponderemo il prima possibile.

Per visionare termini e condizioni è possibile consultare l´ Informativa estesa sulla privacy.

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account